"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust

Boetti Fabro Merz Paolini Salv
5059    arte    

Boetti Fabro Merz Paolini Salvo. Milano, edizioni Toselli, 1972.

Cm. 29,5; brossura; pagine (32) non numerate, prive di testo, corredate di immagini fotografiche in bianco nero, di Merz e Jonny Ricci. Catalogo storico in cui Merz pubblica le foto della nota performance in un ristorante dove la compresenza del pubblico si succede secondo la sequenza matematica di Fibonacci; Paolini pubblica gli Appunti per la descrizione di tre disegni datati 1972, prima riflessione su quello che sarà il lavoro di Ennesima (1975); Boetti pubblica l'immagine di sé con il famoso Strumento musicale (1970); Fabro pubblica sei foto con sguardi particolari ai dettagli di alcune opere e installazioni; mentre l'intervento di Salvo è sulla copertina del fascicolo. G. Maffei. Libri e documenti. Arte povera 1966-1980, Mantova 2007, p. 214. L. De Matteis e G. Maffei, Libri d'artista in Italia, Torino 1998, p. 102.
170,00 €