"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


01/08/2019 22 sett. a Cascina Maria (lago Maggiore) Christiane Löhr

Cascina Maria
Domenica 22 settembre, a partire dalle ore 12
Via Motto, 11  Agrate Conturbia (NO)

il 22 settembre 2019 I.D.E.A. (Independent Domus Exhibiting Art), la residenza di campagna a pochi chilometri dal Lago Maggiore, presenta un nuovo appuntamento con Christiane Löhr (Wiesbaden, 1965).

Durante il periodo estivo gli spazi di Cascina Maria ospiteranno in residenza l'artista tedesca Christiane Löhr che avrà così la possibilità di ritrovare una dimensione intima in sintonia con il ritmo dell'ambiente circostante e produrre nuove opere. Quest'esperienza si concluderà con una mostra in collaborazione con Tucci Russo Studio per l'Arte Contemporanea (Torre Pellice) che inaugurerà il 22 settembre con un Open Day e che sarà visibile fino al 2 novembre 2019.

Il lavoro dell'artista nasce proprio grazie al contatto diretto con la natura dalla quale attinge materiali come steli di piante, denti di leone o semi di edera che vengono poi utilizzati per costruire le sue lievi e delicate sculture, architetture botaniche in miniatura. Löhr utilizza il crine di cavallo per realizzare disegni di varie dimensioni, piccoli come una mano o grandi come una parete. Mette in equilibrio il materiale organico per dare vita a strutture che lasciano l'osservatore disorientato per il loro contrasto tra complessità e fragilità.

Christiane Löhr, Due piccoli cilindri + piccola cupola ovale, 2017. Photo credit: Simon Vogel

L'artista sembra seguire una geometria intrinseca ai materiali, gli oggetti si mostrano come esempi di un'architettura immaginaria, sorprendentemente leggera e fragile ma allo stesso tempo solida e capace di evocare il trascorrere del tempo. Nei lavori su carta, dove proporzione e spazio sono i temi centrali, le linee si inerpicano dalla parte inferiore della pagina fino al bordo superiore e tendono a conquistare lo spazio ben oltre al bordo della carta, sembra possano crescere all'infinito e prendere possesso dello spazio.

Il percorso allestivo prosegue all'esterno, nel parco di sculture di Cascina Maria con opere di importanti artisti italiani e internazionali esposte grazie alla collaborazione con alcune delle più importanti gallerie italiane. Tra gli artisti presentati Eric Bainbridge, Rosa Barba, Riccardo Beretta, Mattia Bosco, Francesco Candeloro, Letizia Cariello, Latifa Echakhch, Yona Friedman, Paul Gees, Eduard Habicher, Eva Kot'átková, Marco Andrea Magni, Pierre-Etienne Morelle, Anne & Patrick Poitier, Alessandra Roveda.

Cascina Maria si afferma come un concept-space dedicato all'arte contemporanea nelle sue più diverse declinazioni, residenza per artisti ma anche luogo di pausa e rigenerazione per gli amanti dell'arte e delle passeggiate immerse nella natura.


Cascina Maria sarà aperta al pubblico solo su appuntamento a partire dal 23 settembre 2019