"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust

 
4812    spettacolo    

Teatro nella Repubblica di Weimar. A cura di Paolo Chiarini. Con la collaborazione di Antonella Gargano e Virginia Verrienti. Roma, Officina edizioni, 1978.

Cm. 22 x 22; brossura editoriale; pp. XVI, 442, (2) con illustrazioni in nero e a colori. Catalogo della mostra. Prologo, Brecht e Weimer di Luigi Squarzina; L'organizzazione teatrale nella Repubblica di Weimar (1919-1932), di Manfred Boetzkes e Marion Queck; Il teatro dell'Espressionismo (1907-1925), di Veronica Dübgen, Michaela Giesing, Theo Girshausen e Horst Walther; Il teatro della 'Nuova oggettività' (1925-1929), con un saggio di Jan Berg su La concezione dell'arte produttivistica al tempo della rivoluzione culturale proletaria in Russia; Il dramma di attualità (1928-1930) di Hubert Schneider; Il teatro politico (1919-1933), saggi di Jutta Rekus, Burkhard Schmiester, Bruno Fischli; epilogo di Paolo Chiarini, Piscator, Brecht (e Feuchtwanger). Numerose note e appendici con trascrizioni di testi e documenti originali.
60,00 €