"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


12/10/2010 Absolute Poetry, Festival a Monfalcone


MONFALCONE. La quinta edizione del Festival Absolute Poetry si avvicina e sono già aperte le prevendite per le serate al Teatro comunale di Monfalcone, giovedì 30 settembre, venerdì 1 e sabato 2 ottobre. La manifestazione continua a proporsi con prezzi estremamente vantaggiosi, mantenendo le scelte degli scorsi anni: l’edizione 2010, infatti, non prevede aumenti e rimane sulle cifre molto accessibili di 7 euro per il biglietto intero, 5 euro per il ridotto; 15 euro per l’abbonamento a tre serate e 12 euro per l’abbonamento ridotto. Già annunciati gli appuntamenti per le tre serate, vero cuore dei Cantieri Internazionali di Poesia che anche quest’anno fanno parte del progetto della Rete dei Festival aperti ai giovani, proposto dal ministro della Gioventù e sostenuto dall’Anci, dal Comune di Monfalcone e dall’assessorato regionale alla Cultura: dal rap travolgente dell’americano Saul Williams (30 settembre) all’icona post-punk Julian Cope ex Teardrop Explodes (1 ottobre), entrambi in esclusiva nazionale, a Horacio Ferrer, maestro storico del tango e Bernardo Atxaga, il più grande poeta della letteratura basca (entrambi il 2 ottobre). Accanto a loro voci nuove italiane e straniere (da Laura Pugno a Henry Bowers), personalità consolidate della poesia italiana (Ennio Cavalli) e nuove proposte che avvicinano la lingua dei diversi “popoli” d’Italia alla musica (il rap arrabbiato degli A67 da Scampia e il cantautorato in sanseverese di Luca De Nuzzo). A spiegare tutto questo, anticipando racconti, letture e performance live di parole e musica, ben quattro gli appuntamenti, a partire da domani, giovedì, nella libreria Ubik di Gorizia (Corso Verdi, 119), dove Lello Voce, direttore artistico del festival, accompagnato dalla poetessa Antonella Bukovaz, introdurrà le tematiche del festival, coadiuvato dalle immagini Rai di Magazzini Einstein.
Venerdì 24 settembre, sempre alle 18, sarà la volta della Libreria Feltrinelli di Udine (via Canciani 15), dove Luigi Nacci (poeta e assistente alla direzione artistica di Absolute Poetry) dialogherà con Rocco Burtone, notissimo personaggio della scena musicale udinese.
Lunedì 27 settembre, alle 21, l’appuntamento è al Tetris di Trieste (via della Rotonda 3), con una serata davvero intensa, con Gianmaria Nerli, studioso e assistente alla direzione artistica del Festival e Luigi Nacci che presenteranno anche il terzo numero della rivista “In Pensiero”. A seguire letture e performance con Baby Gelido, Matteo Danieli, Lisa Deiuri, Furio Pillan, María Sánchez Puyade e Giacomo Sandron. Ultima anticipazione, la più articolata, alla vigilia del festival, quella di Fiume/Rijeka, martedì 28 settembre: alle 10, nell’aula magna della Scuola media superiore italiana di Fiume. Luigi Nacci e Gianmaria Nerli presentano il programma di Absolute Poetry e dialogano con la poetessa fiumana Laura Marchig e gli studenti della stessa scuola, che assisteranno all’incontro. Seguirà alle 11 nell’Aula Magna, la conferenza stampa per presentare il festival alle testate d’oltreconfine. Ma la nuova edizione della rassegna internazionale, come le precedenti, si articola anche tra molte, diverse esperienze: quattro gli stage per giovani allievi, che mettono a disposizione altrettante borse di studio (Scrittura in versi, Narrazione, Performatività e Poesia e fumetto con alcuni tra i nomi più illustri dei campi di competenza); due le tavole rotonde dedicate ai dialetti e alle lingue minori (29 settembre) e nei pomeriggi al Palazzetto veneto, le presentazioni di tre recentissimi lavori editoriali: in primis Loca ella y loco yo di Horacio Ferrer (ed. Liberodiscrivere), attesissima stella del festival; ma anche il progetto multimediale degli A67, dedicato a Scampia e gli ultimi volumi di Laura Pugno e Laura Marchig. E poi, dedicate ai più piccoli, le Olimpiadi della lingua, promosse da Zanichelli e curate da Massimo Arcangeli. (c.v.)