"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


21/04/2011 Amori boliviani, Biblioteca Civica Pordenone

Due settimane di Amori boliviani 2-16 aprile
PORDENONE CAPITALE ITALIANA DELLA BOLIVIA
La mostra, il libro, i laboratori, le uova pasquali, il concerto, il cd live



Pordenone

Scatta sabato 2 aprile alle 11 nella nuova Biblioteca civica la ricca kermesse “Amori boliviani”, sino al 16 aprile Pordenone diventa capitale italiana della Bolivia per una manifestazione che prevede sabato alle 11 l’inaugurazione della mostra fotografica “La sonrisa de un nino” ed alle 11.30 l’avvio dei laboratori che attendono 600 studenti delle scuole primarie, medie e superiori della città.
Raccontare e far conoscere il cuore del Paese andino ma soprattutto sostenere concretamente la realizzazione del “Progetto Monteaugudo” per costruire una scuola per bambini poveri, orfani e abbandonati. Questo l’obiettivo principale degli “Amori boliviani” anticipato stamane nella conferenza stampa dai rappresentanti degli enti organizzatori: sono intervenuti l’assessore alla cultura del Comune di Pordenone Gianantonio Collaoni, Fabio Della Pietra per la Cooperativa Itaca, Federica Dal Mas della Cooperativa Fai, Antonio Ferronato per l’associazione Braccia aperte, lo scrittore e giornalista Letterio Scopelliti. Nell’organizzazione anche Donando, Circolo della stampa di Pordenone e Amici della Bolivia.
Clou della manifestazione mercoledì 13 aprile alle 20.30 in Biblioteca con la attesa presentazione di “Amori boliviani”, l’ultimo libro di Letterio Scopelliti. Sabato 16 aprile alle 20.45, al Ridotto del teatro Verdi, il concerto gratuito di musica andina e latinoamericana “Amori bolivariani” con Alberto Chicayban e Taller Experimental de Musica Andina (prenotazione obbligatoria entro venerdì 8 aprile ore 12 a paolacamber@coopsocialefai.it o 366 6656209).
E ancora un mercatino solidale di prodotti boliviani in biblioteca per tutta la durata della mostra, poi uno stand che distribuirà “uova pasquali artigianali” il 16 e 17 aprile in piazza Cavour, la possibilità di acquistare il cd che registrerà il concerto live al Verdi e il libro di Letterio Scopelliti. Tutti i ricavi andranno al progetto Monteagudo. Infine, notizia dell’ultima ora, una eccezionale mostra interattiva sul cacao offerta gratuitamente da Giuseppe Faggiotto, mastro cioccolataio di Peratoner in Pordenone.


Scatta sabato 2 aprile alle 11 nella Nuova Biblioteca Civica la ricca kermesse “Amori boliviani a Pordenone”. Due intere settimane sino a sabato 16 aprile per raccontare e far conoscere il cuore del Paese latino americano e sostenere concretamente la realizzazione del “Progetto Monteaugudo” una scuola per bambini poveri, orfani e abbandonati.
Coinvolti direttamente 300 studenti della città dalle elementari alle medie alle superiori, ma sono almeno 600 quelli attesi alla mostra. Scuole ed insegnanti hanno aderito con entusiasmo alla manifestazione, orgogliosi di poter collaborare al completamento della scuola boliviana. Termometro del gradimento dell’iniziativa il fatto che a diversi istituti l’organizzazione è stata costretta a posticipare momentaneamente la partecipazione. Perché quella di Pordenone sarà soltanto la partenza di un tour che andrà a toccare tutto il Nordest.
Una mostra fotografica inedita “La sonrisa de un niño” di 100 immagini racconterà la Bolivia di oggi dal 2 al 16 aprile dalle 9 alle 19 nella sala espositiva della Nuova Biblioteca Civica di Piazza XX Settembre. Oltre a vari filmati sono stati organizzati laboratori culturali e pedagogici con giochi boliviani. Saranno coinvolti centinaia e centinaia di studenti delle scuole primarie, medie e superiori di Pordenone.
I laboratori si terranno sempre all’interno della Biblioteca Civica e saranno focalizzati sul tema dell’esercizio dei diritti. Per i più piccini racconti e fiabe verranno poi rielaborati sotto forma di disegni grazie alla collaborazione di insegnanti ed educatori. Tra le scuole primarie partecipano la De Amicis, la IV Novembre, la Lombardo Radice e il Don Bosco, per le medie coinvolte la Lozer e la Pasolini. La mattina del 5 aprile gli studenti dei licei classico e scientifico Leopardi Majorana discuteranno e si confronteranno sui temi della solidarietà internazionale, volontariato e cooperazione allo sviluppo nell’auditorium del loro istituto.
Mercoledì 13 aprile alle 20.30 nella sala conferenze Teresina Degan della Biblioteca la attesa presentazione di “Amori boliviani - Vola dove il cielo abbraccia la Madre terra”, l’ultimo libro di Letterio Scopelliti, scrittore e giornalista. Edito da www.bracciaaperte.it (euro 15) è un invito alla Bolivia, un reportage a quattromila metri di cultura raccontato sul filo di amori boliviani e ambientato tra La Paz e la Rute del Che, dove il guerrigliero medico argentino venne ucciso. L’intero ricavato del libro “Amori boliviani” sarà devoluto al “Progetto Monteagudo” per la costruzione della scuola.
Sabato 16 aprile alle 20.45 al Ridotto del teatro comunale Giuseppe Verdi spazio agli “Amori bolivariani”, concerto gratuito di musica andina e latino americana con il gruppo (8 componenti) “Taller Experimental de Musica Andina” e “Alberto Chicayban” (chitarra e voce). Il concerto sarà registrato dal vivo (prenotazione obbligatoria entro venerdì 8 aprile ore 12 contattando paolacamber@coopsocialefai.it o 366 6656209) da una casa discografica e diventerà un cd “Amori bolivariani”. Anche l’intero ricavato del cd sarà devoluto al “Progetto Monteaugudo”. Una serata che sarà una sorta di abbraccio musicale alla Bolivia per la quale è stata scelta la metafora del progetto di Simón Bolívar - di unità di tutto il Sudamerica in un unico Paese - come stimolo per perfezionare questo abbraccio musicale.
Ancora, dalle 9 alle 19 di sabato 16 e domenica 17 aprile in piazzetta Cavour stand solidale dell’associazione Braccia Aperte che, in vista della prossima Pasqua, metterà a disposizione le “uova personalizzate”. Trattasi di uova pasquali di cioccolato con tanto di etichetta ovalina di Braccia Aperte, rigorosamente a produzione artigianale della Stocco dolciaria di San Martino di Lupari – Padova. Del peso di 480 gr. cadauna, sono disponibili in due versioni, al cioccolato al latte e al cioccolato fondente, e sono proposte ad offerta libera (offerta consigliata € 10,00 l’una, due € 18,00).
Novità dell’ultima ora un mercatino solidale di prodotti boliviani in Biblioteca per tutta la durata della mostra e poi una eccezionale mostra interattiva sul cacao offerta gratuitamente da Giuseppe Faggiotto, mastro cioccolataio di Peratoner in Pordenone.
L’evento “Amori boliviani a Pordenone”, è organizzato e gode del patrocinio di Comune di Pordenone – assessorato alla cultura, Cooperativa sociale Itaca, Cooperativa sociale Fai, Braccia Aperte Onlus, Donando, Amici della Bolivia e Circolo della Stampa di Pordenone. Il “Progetto Monteagudo” ha il patrocinio di Regione Veneto, Provincia di Treviso e Comune di Zero Branco.
Info: www.bracciaaperte.it


Ufficio Stampa Amori boliviani
Fabio DELLA PIETRA

Ufficio Stampa
Cooperativa sociale Itaca
Pordenone
f.dellapietra@itaca.coopsoc.it
ufficio.stampa@itaca.coopsoc.it
www.itaca.coopsoc.it
Cell 348 8721497
Tel. 0434 366064