"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


26/02/2008 Concerti Teatro Miela di Trieste

sabato 23, ore 21.30 -

MADEINMIELA

LA NUOVA RASSEGNA DI CONCERTI DEL TEATRO MIELA
Sono sei i concerti programmati da febbraio a maggio che diventano la prosecuzione ed il potenziamento di Ritratti italiani, la rassegna del Teatro Miela proposta gli anni precedenti.
Una serie di elementi distintivi che vogliono caratterizzare Made in Miela come uno spazio da scoprire in grado di presentare progetti musicali speciali e unplugged in un periodo come l'attuale in rapida trasformazione anche in termini di stili e sensibilità. Una musica dal vivo che dopo le discoteche, i centri sociali, i club, ora scopre lo spazio delle sale teatrali: infatti sempre più artisti stanno scegliendo dimensioni più raccolte e caratteristiche per i loro concerti: la taglia giusta per il Miela ed un ben-essere per tutti gli appassionati e curiosi.

Primo concerto in programma:
MEG

PERFORMANCE PIANO, VOCE E TROMBONE
Con Mario Conte (pianoforte), Nicola Ferro (trombone).

La voce dei 99 Posse propone uno spettacolo molto emozionale nel quale la voce ed il pianoforte entrano in simbiosi per far vivere le sue canzoni in una chiave del tutto nuova.

Le canzoni di Meg in questa performance molto emozionale - nel quale la voce e il pianoforte devono necessariamente essere in simbiosi - vengono presentate in una chiave del tutto nuova.
Scarnificate dal complesso tessuto elettronico così rappresentativo dei lavori della cantante, qui trovano un'essenzialità melodica che rimanda immediatamente alla canzone classica napoletana.
Gli arrangiamenti pianistici, studiati per l'occasione in maniera meticolosa, raffinata e allo stesso tempo carnale, tendono un filo rosso tra ciò che è stata la scuola napoletana, fatta di forti immagini, di sangue, melò, teatro - le radici - e ciò che è il percorso attuale dell'artista, fatto di audaci dissonanze, dolci sporcature elettroniche, sperimentazione - il futuro/presente.
Accompagnata da Mario Conte al pianoforte, Meg sperimenta quanto una canzone possa essere facilmente declinata in mille forme diverse quando la sua struttura è forte, partendo dal contemporaneo e facendo un viaggio a ritroso verso le radici.

BIOGRAFIA ESSENZIALE
Meg (Maria Di Donna) nasce a Napoli, in una famiglia dove si respira musica a tutto tondo che unitatamente allo studio del pianoforte ne influenzerà il suo percorso musicale.
Nel '94 entra nei 99 Posse, dando una svolta nodale alla propria vita, e a quella del gruppo. Partecipa quindi attivamente alla scrittura di quattro dischi fondamentali per il panorama della musica italiana d'avanguardia (Cerco Tiempo, Corto Circuito, La vida que vendra', NA_99_10 ).
Nel 2001 realizza con Marco Messina il progetto Nous, componendo la colonna sonora per lo spettacolo teatrale Dentro la tempesta, della compagnia sperimentale Krypton, tratto, appunto, da La tempesta di William Shakespeare.
Nel 2002 esce dei Nous il cd La tempesta.
Negli anni, varie e multiformi sono le collaborazioni con altri musicisti: dai Subsonica ai Tiro mancino, da Pino Daniele a Roy Paci, dalla Nouva Compagnia di Canto Popolare a Speaker Cenzou, dai Retina.it ai Technophonic Chamber Orchestra.
Approfittando della pausa che i 99 si sono concessi, Meg, autrice dei testi e compositrice delle musiche, ha dato vita nel 2004 al suo primo disco solista, dal titolo Meg, stampato dalla sua etichetta Multiformis.
Ha appena concluso la lavorazione sul suo nuovo album co-prodotto con Stefano Fontana, a.k.a. Stylophonic, in uscita quest'anno.
Ingresso: ¤ 12,00- in prevendita sconto ¤1,50 (ogni giorno ore 17.00-19.00 presso la biglietteria del Teatro Miela)