"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


30/10/2007 DONNE VIAGGIATRICI, Biblioteca Civica a Pordenone

DONNE VIAGGIATRICI

Giovedì 18 e 25 ottobre alle ore 18,30 presso la sede di Piazza della Motta 4, la Biblioteca Civica proporrà due incontri dal titolo “Donne viaggiatrici”.

Nel primo incontro, partendo dall’esperienza di donne che hanno avuto un ruolo predominante nel “Storia” intesa come spazio di movimento e di pensiero, si tracceranno i profili di Lèonie D’Aunet (amante di Victor Hugo e viaggiatrice); Virginia Woolf , in relazione alla condizione della libertà di movimento delle donne; Sophie Scholl e Etti Hillesum, per il loro percorso interiore. La Scholl, tedesca della Gioventù hitleriana, volta verso l’affermazione della dignità umana e la Hillesum, giovane intellettuale ebrea che ha incentrato i suoi ultimi anni nella ricerca di Dio in una dimensione di dolore come quello dei campi di concentramento.
Interverranno Silvia Lorusso, drammaturga e regista e Silvia Piazzo, storica e ricercatrice.

Nel secondo appuntamento verrà trattato il tema “dell’impossibilità del viaggio”, quello che possiamo definire “il viaggio mancato” di tutte quelle donne a cui la libertà intesa come dignità e diritto umano è negata. Verranno letti dei brani tratti da racconti autobiografici, tra cui “Rose d’Arabia” e “Leggere Lolita a Teheran di Azar Nafisi.
Interverranno Silvia Lorusso, drammaturga e regista e Anna Nigro, attrice