"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


27/05/2008 ERIK SATIE Teatro Miela, Trieste

ERIK SATIE!: il compleanno

L’inutile indispensabile

Trieste/Teatro Miela/Bonawentura/maggio 2008
11-17 maggio 2008
giocosità / immagini /curiosità / spiccioli di felicità

Dedicato ai colibrì del Parco Tropicale di Trieste


Ogni anno, fin dal lontano 1992, in cui il Teatro Miela gli dedicò una memorabile rassegna, Satiemania, Bonawentura organizza intorno al 17 maggio un evento musicale e visivo per festeggiare il compleanno di ERIK SATIE (1866-1925), uno dei maggiori rappresentanti della musica contemporanea, noto per la sua versatilità in tutti i campi dell'espressione artistica, e per essere stato uno dei casi più controversi nella storiografia musicale del '900.

In questi anni sono passati sul palcoscenico del Teatro Miela, per far rivivere lo spirito di Satie, artisti come Steve Lacy, Uri Caine, Pascale Comelade, René Aubry, Bruno Chersicla, Alessandra Celletti, Guido Ceronetti, Aleksander Rojc, Giancarlo Cardini, Carlo Moser, Luca Scarlini, Helios Azoulay, Stefano Scodanibbio, Fabrizio Ottaviucci…


Anche nel 2008 dunque Bonawentura/Teatro Miela rievocherà questo bizzarro e geniale artista. Festeggiare il suo compleanno vuol dire fare un omaggio da parte di artisti e appassionati alla sua opera nel rispetto dello spirito dell'autore stesso. Un evento gioioso, un modo per avvicinarsi alla musica e all'arte in genere come festa e avvenimento.


La rassegna di questa edizione si aprirà domenica 11 maggio, con una kermesse espositiva di artisti sensibili che dedicheranno una loro opera a Satie. Ben 111 partecipanti si cimenteranno sul tema : L’INUTILE INDISPENSABILE. Gli artisti e le persone sensibili hanno la facoltà di esprimere in qualunque forma (dipinti, installazioni, video, filmati, oggetti…quello che il titolo suggerisce loro.
Inaugurazione: domenica 11 maggio, ore 20.00
Autoallestimento il giorno stesso dell'inaugurazione dalle ore 9.00 alle 20.00

Farà seguito una assolo di danza di Eleonora Zenero, SORRISO DELLA PIETRA. La danza butoh è un genere apparso sulla scena internazionale all’inizio degli anni Ottanta per esprimere la tragedia dell’Olocausto nucleare nel Paese del Sol levante. Anche se profondamente radicato nella tradizione giapponese, il butoh si configura come un linguaggio coreografico universale, una sorta di cerimonia delle origini celebrata all’apparire degli esseri umani della quale si conserva memoria all’interno dei corpi. Nonostante la difficoltà di collocarne il significato ancestrale all’interno dell’orizzonte mentale occidentale, il butoh ha profondamente influenzato l’evoluzione della danza moderna, giungendo agli altissimi esiti di maestri assoluti quali Tatsumi Hijikata e Kazuo Ôno.

Nei giorni successivi 4 concerti “bizzarri” nello spirito di Satie: il 14 maggio TABU’ con Remo Anzovino al pianoforte, accompagnato da Gianni Fassetta alla fisarmonica e Marco Anzovino alle chitarre: sullo schermo alle spalle del trio scorrono le sequenze immortali di classici del cinema muto: musica d'atmosfera da ascoltare ad occhi chiusi/aperti, canzoni senza parole, melodie avvolgenti, per un concerto rivelazione fatto di immagini ri/trovate.
Il 15 maggio sarà la volta di WAY OUT con le stravaganze di Alessandra Celletti, valente pianista accompagnata dalle percussioni di Marcello Piccinini in una proposta sicuramente trasversale, difficilmente collocabile in un genere predefinito e al tempo stesso capace di fondere stili apparentemente inconciliabili, dalla musica classica al rock, dal pop al minimalismo, alla musica sperimentale. Oltre a brani di sua composizione, il duo eseguirà anche musiche di Satie e Philip Glass. Seguirà il giorno dopo, 16 maggio, la colorata e teatrale esibizione di Momo in formazione trio con Federica Principi al pianoforte e Desirée Infascelli alla fisarmonica e pianoforte. Il concerto, dal titolo DA MOMO A MOMO /Percorso nell’umanità, ci trasporta in un mondo sospeso tra sogno e vita quotidiana, raccontando con tenerezza ed ironia, storie magiche e misteriose di ladri, giocolieri, briganti, buffoni, donne-oca e madonne a pompei. Filastrocche giocose e ballate fuori dal tempo interpretate con teatralità lucida e appassionata. Ricordiamo che Momo proviene dagli ambienti degli artisti underground romani e che si è rivelata con “Fondanela”, il tormentone ‘fuori concorso’ del Festival di Sanremo 2007. Ed infine il 17 maggio, giorno del compleanno di Satie, Carlo Boccadoro, uno dei più eclettici compositori contemporanei, valente pianista, direttore d’orchestra, scrittore e autore di saggi di musica contemporanea di successo, si esibirà in UN GIRO IN COMPAGNIA DI ME STESSO, partendo da Satie
Carlo Boccadoro proporrà musiche di autori che con Satie hanno avuto molto
che fare, da Philip Glass, a John Cage, da Marcello Panni, a Filippo Del Corno,
Paolo Castaldi, Morton Feldman.

Tutto si concluderà domenica mattina, 18 maggio, alle ore 11.00 nella suggestiva
cornice del Parco Tropicale di Miramare con un piccolo concerto dedicato ai
colibrì da Tommaso Bisiak al flauto
Un finale che sarebbe molto piaciuto a Satie…e un modo per aiutare i colibrì a
sopravvivere.

Info:
La giornata dell’11 maggio è ad ingresso libero; l’ingresso ai concerti è € 5,00.
L’ingresso al Parco Tropicale è 6,50 (adulti), € 5,00 (studenti), € 3,50 (bambini)


Per chi ha la memoria di un amnesiaco e riparte a ogni passo da zero…
A chi il futuro è altrettanto indifferente del passato…
Per chi è consapevole dell’esistenza dei “sordi” e quindi sperimenta in continuazione nuove maniere di ampliare la cerchia dei suoi interlocutori…
Per chi ama lasciare messaggi nelle bottiglie e non sui palcoscenici mediatici…
Per chi ama la brevità, ma sempre suscettibile di prolungarsi nella mente dei suoi ascoltatori…
Per chi è disponibile ad abbandonare la pretesa di una visione univoca del mondo…
Per chi riesce ad incarnare le più disparate tendenze restando sempre inconfondibile…

Tutti questi sono invitati ai festeggiamenti per il compleanno di Satie:

ulteriori info su www.miela.it

Info: Teatro Miela Piazza Duca degli Abruzzi ' - 34132 Trieste
Tel. 040/365119; fax: 040/367817
e-mail: teatro@miela.it www.miela.it