"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust

 
6243    arte    

Marcel Duchamp. Edited by Anne d'Harnoncourt and Kynaston McShine. New York The Museum of Modern Art, Philadelphia Museum of Art, London Thame and Hudson, 1973.

Cm. 28,5; legatura editoriale in tutta tela con illustrazione impressa al piatto, sopraccoperta; pagine 346, (2) con 429 riproduzioni in nero e 12 tavole a colori. Contributi dei curatori sopra citati e di Michel Sanouillet, Richard Hamilton, Lawrence D. Steefel (Marcel Duchamp and the machine), Arturo Schwarz (The Alchemist Stripped Bare in the Bachelor, Even), David Antin (Duchamp and Language), Lucy R. Lippard, Robert Lebel (Marcel Duchamp and André Breton), Octavio Paz (Water writes always in plural), John Tancock. In fine, A collective portrait of Marcel Duchamp, con interventi di molti tra i protagonisti internazionali dell'arte del Novecento. Chiude il volume, un interessante catalogo delle opere con dettagliata schedatura di pellicole, multipli, Ready-made. Allegato in foglio sciolto formato 'cartolina', un invito all'opening del 24 novembre 1973, “Marcel Duchamp. Painting, drawings, sculpture, graphics, gallery lectures”, alla Ronald Feldman fine arts di New York, con la riproduzione di Wanted / $2,000 Reward, uno dei Readymade con 2 foto di Duchamp su poster 'Wanted'
160,00 €