"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


01/06/2010 Festival di Giornalismo d’Inchiesta. Marsala 21-23 maggio

La seconda edizione del Festival di Giornalismo d’Inchiesta “A Chiare Lettere” si terrà a Marsala dal 21 al 23 maggio 2010.

Tre giorni di incontri e dibattiti con giornalisti, scrittori, reporter, musicisti e attori, intorno al tema “Viva l’Italia, biografia di un paese da inventare”. Tre giorni di incontri con giornalisti, scrittori, scienziati, documentaristi, magistrati, cittadini con la partecipazione di attori e musicisti.

L’evento
Ritorna, dopo il grande successo della prima edizione e per il secondo anno consecutivo a Marsala, il Festival del giornalismo d’inchiesta A chiare lettere. Tre giorni di incontri con oltre sessanta ospiti: giornalisti, scrittori, documentaristi, attori e molti altri per ragionare insieme sullo stato di salute dell’informazione italiana. Da venerdì 21 a domenica 23 maggio il Complesso San Pietro e l’Auditorium di Santa Cecilia, cuore della città antica, saranno gli scenari in cui avranno luogo numerosi dibattiti e incontri sempre aperti al pubblico. Il Teatro Impero ospiterà tre serate speciali con ospiti d’eccezione.

L’inaugurazione
Il direttore de Il Fatto Quotidiano, Antonio Padellaro, insieme a Federica Sciarelli e con la straordinaria presenza di Carlo Lucarelli inaugureranno il Festival con il dibattito: “Un paese da inventare”. Tema implicito e ricorrente in tutti gli incontri: l’ultimo per esempio, sarà dedicato ai giovani, alle condizioni in cui vivono e quelle che li aspettano in futuro. Inoltre il Premio Nobel Dario Fo insieme a Franca Rame darà il via alle giornate grazie a un filmato pensato apposta per salutare gli ospiti e il pubblico.

I temi del Festival
Il tema generale del Festival di quest’anno è Viva l’Italia, biografia di un paese da inventare.
Il giornalismo d’inchiesta è: libertà d’informazione, ricerca della verità, nessuna appartenenza a partiti o schieramenti politici, distanza da potentati economici o religiosi. Per stare dalla parte di chi vuole semplicemente sapere.
Alcuni dei temi che verranno affrontati durante le tre giornate sono: le mafie e la criminalità, la trattativa tra Stato e mafia, i padroni dell’informazione, i modi e i mezzi dell’informazione (da internet all’informazione dal basso contro censure e bavagli), l’emergenza ambientale, la cattiva informazione relativa al cibo, ai giovani e all’immigrazione.

I protagonisti degli incontri:
Tra gli altri: Massimo Fini (autore di Senz’anima, Italia 1980-2010), Antonio Padellaro,
Giuseppe Lo Bianco e Sandra Rizza (in uscita con un nuovo libro dopo i successi dell’Agenda rossa di Paolo Borsellino e di Profondo nero), Nicola Biondo (autore de Il Patto insieme a Sigfrido Ranucci), Marco Travaglio (Ad personam), Vittorio Malagutti (Capitalismo di rapina) insieme a Paolo Biondani e Mario Gerevini), Peter Gomez (Papi e Il regalo di Berlusconi insieme a Antonella Mascali), Antonella Mascali (Lotta civile), Oliviero Beha (Dopo di lui il diluvio), Ferruccio Sansa e Antonio Massari (parleranno in anteprima del libro La colata), Giuliano Foschini e Antonio Pascale (Questo è il Paese che non amo), Dario Bressanini (autore di Pane e bugie), Riccardo Staglianò (Grazie e I Cinesi non muoiono mai con Raffaele Oriani, Marco Revelli (Controcanto), Pino Petruzzelli (Non chiamarmi zingaro), Pap Khouma (Nonno Dio e gli spiriti danzanti), Mario Desiati, Benedetta Tobagi (Come mi batte forte il tuo cuore), Giorgio Vasta (Il tempo materiale), Concetto Vecchio (Giovani e belli).

Ai dibattiti parteciperanno inoltre: Carlo Lucarelli, Federica Sciarelli, Salvatore Cusimano, Maurizio Torrealta, Silvia Resta, Gianroberto Casaleggio, Gianfranco Crescenti, Andrea Vianello, Ivan Lo Bello, Giorgio Bongiovanni, Angelo Perrino, Marco Bianchi, Vera Paggi, Umberto Lucentini, Tommaso Tessarolo, Rino Giacalone, Michele Cometa, Giorgio Bongiovanni, Francesco Piccolo.

Serate speciali:
Venerdì 21 maggio
Ore 20.00, Appuntamento con Massimo Carlotto e lo spettacolo “Cronache italiane – L’Italia ai tempi de “L’amore del bandito” per la prima volta in Sicilia.
A seguire incontro con Marco Travaglio.

Domenica 23 maggio
In occasione del memoriale della scomparsa di Giovanni Falcone, Francesca Morvillo e degli uomini della scorta – Nando dalla Chiesa e Serena Dandini condurranno una serata unica pensata appositamente per il Festival. Gli ospiti chiamati a ricordare insieme il 23 maggio del 1992 sono: Margherita Asta, Giulio Casale, Giulio Cavalli, Giovanni Chinnici, Lella Costa, Francesco Stella, Lidia Ravera, Benedetta Tobagi, Dario Vergassola, Giorgio Vasta. Le musiche del Trio Mannarino e dei Musicanti accompagneranno la serata. In chiusura il video di Alessandro Bergonzoni.

Spettacoli
Sabato 22 maggio
Concerto Jazz con Paolo Fresu e Bojan Zufikarpasic
Domenica 23 maggio
“Voci nel deserto”. Happening di voci e immagini contro il silenzio e la disinformazione con attori e deejay.

E inoltre: iniziative con le scuole di Marsala e con gli studenti della Facoltà di Scienze della Formazione di Palermo, Tg speciale Il Fatto del giorno e il Misfatto del giorno, tutti i giorni alle ore 20.00; maratona cinema con i documentari di Current TV; scambio di libri in occasione della Giornata nazionale per la promozione della lettura di domenica 23 maggio.

Il Festival del giornalismo di inchiesta della Città di Marsala è organizzato e sostenuto dal Comune di Marsala, in collaborazione con Sosia & Pistoia, Mismaonda, Comunico e Chiarelettere.

Gli incontri verranno ripresi e seguiti da Current TV. La manifestazione si avvale della sponsorizzazione di (Consorzio Volontario per la Tutela del Vino Marsala DOC), (Camera di Commercio di Trapani), Confindustria Sicilia, Distilleria Bianchi, Sigel, Zicaffè.

http://www.festivaldelgiornalismodiinchiesta.it/programma