"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust



BUONE FESTE
ricevo dalla casa editrice Postcart di Roma un delizioso piccolo libro
Gilbert Garcin, Mister G.
nel momento in cui penso agli auguri che vorrei

" Gilbert Garcin vendeva lampade da arredamento. Era un maestro delle luci artificiali. Era tempo fa. Dei lampadari con le frange a nappine, dei lampadari high-tech. Ancor prima di diventare fotografo, Gilbert Garcin ha conosciuto le luci della ribalta. Di giorno, faceva concorrenza al Sole di mezzogiorno nella sua azienda dai mille lampioni. La sera, annullava il cielo e avvolgeva nell'oscurità il suo negozio incandescente. Accendere, spegnere. Spegnere, accendere. Gilbert Garcin ha lungamente esitato tra il giorno e la notte.

Nel 1989, questo esperto delle luci ha finalmente tagliato il cordone e mollato i bottoni in bachelite. Il vecchio luminarista ha chiuso la sua azienda di Marsiglia e ridotto il suo raggio di azione alle dimensioni di una piccola scatola nera, la sua macchina fotografica. In età da pensione e con gli occhiali con le lenti bifocali, Gilbert Garcin si è dotato di un occhio da ciclope. E' diventato egli stesso lampada e interruttore; ha semplificato le cose. Diventando artista, si è unificato.

Per occupare le sue ore, Gilbert Garcin avrebbe potuto fare delle foto di famiglia, guardare l'alba, inseguire i crepuscoli. Egli ha preferito girare l'obiettivo verso se stesso e reinventarsi. Seguendo le tracce di Tati e Magritte, Gilbert Garcin ha forgiato un universo del quale è nel contempo autore, regista e attore." 
Natacha Wolinski pagina 5.

girare l'obiettivo verso se stessi e reinventarsi con gioia di vivere, questo è il messaggio che è venuto... AUGURI a tutti
l'edizione italiana del libro si deve alla sensibilità dell'editore Claudio Corrivetti  //www.postcart.com/


                "fare del proprio meglio"                                                                                        "cambiare il mondo"                                          
                          
                                                         "l'esame di coscienza"



                                                                   "le conseguenze"                                                               "niente è perfetto"