"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust

 
5047    arte    

BONITO OLIVA, Achille. Il territorio magico. Comportamenti alternativi dell'arte. Firenze, Centro Di, 1972 (stampato dicembre 1971).

Cm. 21; brossura; sopracoperta; bella copertina tratta da un'opera di Gino De Dominicis; pagine 204 con 191 riproduzioni in bianco nero davvero interessanti. Foto storiche di performance, azioni, esibizioni, proteste e avvenimenti, intervallate ad opere di Joseph Beuys, Pier Paolo Calzolari, Gino De Dominicis, Piero Manzoni, Gilbert and George, Dennis Oppenheim, Giulio Paolini, Luciano Fabro, Bruce Naumann, Jannis Kounellis, Vito Acconci, Pino Pascali, Vettor Pisani, Giuseppe Chiari, Alighiero Boetti, Dick Higgins, Ben Vautier, Joseph Kosuth, Christo, Mario Merz, Duchamp, Pistoletto, Walter De Maria, Emilio Prini, ed altri. “...è un libro che vive sotto il segno di una doppia scrittura: il saggio, del 1969, e le immagini montate e dunque riscritte dall'autore secondo l'intenzione di costituirle a prosecuzione del testo, deviate dalla loro unicità, con la funzione di concorrere a definire, come segni necessari, il territorio magico... Le minoranze e i movimenti di contestazione politica hanno dato all'arte nuovi termini operativi: la libertà creativa contro la nozione paralizzata di poetica e l'effimera produzione di gesti contro la persistente solitudine dell'oggetto.” (4a pag. di cop.) Vedi, G. Maffei. Libri e documenti. Arte povera 1966-1980, Mantova 2007, p. 255.
90,00 €