"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


10/12/2007 La stagione del raccolto, Teatro Miela a Trieste

LA STAGIONE DEL RACCOLTO
La maturità della vita nel cinema per imparare ad invecchiare bene

Inizia domani il secondo anno dell'iniziativa La stagione del raccolto - la maturità della vita nel cinema promossa dall' Azienda pubblica per i servizi alla persona/ITIS, l'Associazione Ricerche Interventi, Studi/ARIS, la Cooperativa Bonawentura/Teatro Miela,
Il progetto vuole promuovere uno scambio culturale tra le generazioni, un'occasione per favorire in modo creativo l'incontro fra giovani e anziani, sperimentando diversi linguaggi. L'edizione di questo anno si articola in più fasi:

Giovedì 29 alle ore 10.30 proiezione del film HAROLD e MAUDE di Hal Ashby in collaborazione con alcune scuole superiori per coinvolgere il pubblico giovanile. la proiezione è ad ingresso libero ecomunque è aperta a tutti.
Il film (USA, 1971) è interpretato da Bud Cort, Ruth Gordon, George Wood, Ray Goman
Un ricco adolescente cervellotico e con tendenze necrofile incontra una scultrice ottantenne piena di vitalità che gli insegna ad amare la vita e accettare la morte. Divertente commedia accompagnata da una piacevole colonna sonora di Cat Stevens che illustra, con il tono della favola scanzonata, il diritto di ciascuno alla fantasia, all'eccentricità e soprattutto alla propria libertà individuale.

Nel corso della mattina verrà divulgato ai giovani lil progetto di produrre un video sul tema la stagione del raccolto di non più di 5 minuti e/o un elaborato scritto. Il materiale raccolto verrà presentato pubblicamente al Teatro Miela alla fine di tutta la manifestazione

Nella prima parte del 2008 verrà organizzata una rassegna di 6 film ( titoli indicativi: Parenti serpenti di Mario Monicelli, Vivere alla grande di Martin Brest, Chiamami Einstein di Roger Young, Vivere di Akira Kurosawa, Stanno tutti bene di Giuseppe Tornatore, ecc) presentati da esponenti della cultura cittadina ed esperti del settore (psicologi, medici) che poi guideranno il dibattito alla fine della proiezione.


Sempre giovedì 29, ore 19.30 per Associazione Culturale Spaesati eventi sul tema delle migrazioni
Donne senegalesi: fattore di crescita, a cura dell'Associazione dei Senegalesi della provincia di Trieste. Sarà presente FAMA CISSE
Ore 20.30 proiezione di due film di Djibril Diop Mambèty
La petite vendeuse de soleil (La piccola venditrice di sole), Senegal, 1999, colore, 45 min., v. or. wolof con sott. italiani.

Sisi è una ragazzina handicappata che vive chiedendo l'elemosina sulle strade di Dakar. Ogni giorno è costretta a vedere le violenze che subiscono gli strilloni che vendono i giornali, nonostante le stampelle decide di diventare venditrice di giornali anche lei. Con l'aiuto di un amico Sisi realizza il suo sogno e si emancipa. È l'inizio di una nuova vita.

Hyènes (Iene), Senegal, 1992, colore, 108 min , v.or. wolof con sott. italiani.
Una rivisitazione in chiave africana di una delle più note opere teatrali di F. Durrenmatt, La visita della vecchia Signora. Una donna che aveva lasciato il suo povero villaggio per andare all'estero, ha fatto fortuna e ritorna al paese natio. La donna annuncia di voler donare una grossa somma di denaro al villaggio ma ad una condizione: la morte dell'uomo che l'aveva abbandonata in gioventùŠ

Ingresso per entrambe le proiezioni : ¤ 4,00

Info: Teatro Miela Piazza Duca degli Abruzzi ' - 34132 Trieste
Tel. 040/365119; fax: 040/367817
e-mail: teatro@miela.it www.miela.it