"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


13/09/2011 Letture in corte a Udine, agosto 2011

UDINESTATE
letture in corte 2011

agosto 2011, ore 21.00
corte di Palazzo Morpurgo
via Savorgnana 12 - Udine

Paolo Patui legge...Angela Felice contrappunta...



LE CONFESSIONI D’ UN ITALIANO
di Ippolito Nievo

lunedì 08 agosto - ospite della serata Furio Honsell

martedì 16 agosto - ospite della serata Francesca Tamburlini

lunedì 22 agosto - ospite della serata Paolo Medeossi

lunedì 29 agosto - ospite della serata Angelo Floramo



Appuntamento irrinunciabile d’agosto, ritornano a Palazzo Morpurgo per UdinEstate “Letture in corte”, ideate e condotte per il Teatro Club da Angela Felice e Paolo Patui, duo ormai rodatissimo per viaggi intelligenti tra le pagine di romanzo. Per questo 2011, che prevede quattro serate con inizio alle ore 21 (8, 16, 22 e 29 agosto), è la volta di un grande capolavoro della letteratura italiana dell’Ottocento, oggi al centro di una forte rivalutazione, perfino rispetto ai “Promessi Sposi” di Manzoni. Sono “Le Confessioni d’un Italiano”, che Ippolito Nievo, giovane e geniale autore, scrisse in pochi mesi, dal 1857 al 1858, e che poi non poté rivedere, dato che, per sfortuna sua e dei posteri, morì inabissato nel 1861 sul piroscafo “Ercole”, al rientro da Palermo e da quella Sicilia che anche lui, aristocratico e democratico, uno dei Mille, aveva contribuito a unire al Regno d’Italia. “Era quasi una scelta scontata – confessano Angela e Paolo -, data la ricorrenza dei 150 anni dell’Unità nazionale. Ma, al di là dell’occasione, questo romanzo è un fiume in piena di parole freschissime, ora ironiche, ora malinconiche, ora civilmente ispirate, e sempre esenti da quella retorica moralistico-pedagogica che spesso aduggia la narrativa ottocentesca. Un romanzo complesso, articolato, a suo modo controcorrente, che si cita di scorcio a scuola, che pochi leggono fino in fondo e che noi vorremmo contribuire a far conoscere e amare”.
E appunto come un flusso narrativo da leggere e meditare saranno impostate le varie puntate, al seguito della vicenda individuale del protagonista Carlino Altoviti che, da ottuagenario, ripercorre a ritroso le tappe della sua vita e le intreccia, le sovrappone e le confronta con gli episodi altrettanto aggrovigliati della storia collettiva, nel suo faticoso procedere verso la libertà. Le “Confessioni”, in questo senso, aprono lo squarcio di una coscienza proiettata verso il futuro e appaiono testo esemplare anche per il nostro confuso presente. Perciò, secondo un’abitudine ormai consolidata, ogni serata sarà intarsiata anche dall’intervento di quattro distinti ospiti d’onore, disponibili a prendere spunto dal romanzo e dalla figura di Nievo per proprie personali riflessioni d’attualità. Saranno in sequenza il sindaco Furio Honsell, ormai un habitué di “Letture in corte”, la studiosa Francesca Tamburlini, il giornalista Paolo Medeossi e il saggista Angelo Floramo, a rotazione intorno alla coppia fissa di Angela e Paolo, tutti intenzionati a far passeggiare il pubblico a braccetto di Carlino-Ippolito, nato Veneziano e, “per la grazia di Dio”, futuro cittadino Italiano.




INGRESSO AL PUBBLICO LIBERO E GRATUITO

INFO
Puntoinforma
Via Savorgnana, 12
tel. 0432 414717 – 414718
da lunedì a venerdì
9.30_13.30 / 14.30_19.30
sabato e domenica
10.00_19.00
puntoinforma@comune.udine.it

Teatro Club Udine tel / fax 0432 507953 info@teatroclubudine.it