"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


01/02/2008 Novella Cantarutti alla Biblioteca di Pordenone

BIBLIOTECA CIVICA

INCONTRO CON NOVELLA CANTARUTTI

2008

31 gennaio alle ore 18.30, presso la Biblioteca Civica, si terrà il primo appuntamento della serie Incontri con la poesia con la presentazione della raccolta di poesie di Novella Cantarutti dal tiolo Veni (Vene), recentemente edita dal Comune di Pordenone nella collana Piccola Biblioteca di Autori Friulani, curata dalla Biblioteca Civica..

Novella Cantarutti appartiene alla generazione che, alla fine della Seconda guerra mondiale si dedicò all’uso della propria lingua, in poesia e in prosa, e allo studio della vita tradizionale friulana, dall’oralità al costume, alle consuetudini. Usa sempre la varietà del friulano occidentale che si parla a Navarons in Val Meduna e di quella zona illustra gli aspetti, senza trascurare contributi riguardanti altre parti del Friuli, soprattutto la Carnia e, in particolare, Illegio (Tolmezzo). I primi testi poetici della Cantarutti escono nel 1952, e sono frutto dell’esperienza di un’autrice che condivide le esigenze innovatrici espresse da Pier Paolo Pasolini nell’Academiuta di lenga furlana.
Nel 1980 i suoi versi pubblicati in precedenza e gli inediti sono raccolti nel volume in Polvara di rosa (In polvere e in fiore) mentre le prose appaiono in Sfueis di chel âtri jeir (Fogli di un altro ieri) del 1999. Nel 2004 ha pubblicato la silloge di poesie Clusa, nella collana La Barca di Babele del Circolo culturale di Meduno. Sue poesie sono state tradotte in francese, tedesco, inglese, rumeno, romancio e catalano. Il lavoro di ricerca nell’ambito del mondo tradizionale e dell’oralità in particolare ha impegnato l’autrice per oltre mezzo secolo, durante il quale la sua bibliografia si è arricchita di numerosi contributi e saggi apparsi su riviste e monografie.
La presentazione sarà curata dal prof. Rienzo Pellegrini , docente di Lingua e letteratura friulana presso l’Università di Trieste, autore di numerosi scritti sul friulano con edizioni commentate di testi documentari e poetici dalle origini ai nostri giorni. Svariati i suoi interventi sulla poesia del Novecento da Pier Paolo Pasolini a Novella Cantarutti, da Umberto Valentinis a Ida Vallerugo, per recuperare solo alcuni nomi.
Sarà presente l'Autrice.