"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


06/02/2014 Olimpia Biasi. Mostra a Pordenone, Biblioteca civica, dall'8 feb.

 COMUNE DI PORDENONE
BIBLIOTECA CIVICA
 MOSTRA
 

 
 
Olimpia Biasi
Il cuore nascosto della natura
 
inaugurazione ore 18.00
sabato 8 febbraio
presentazione di Nico Naldini

 
durata della mostra dall'8 febbraio al 15 marzo
orario lunedì 14-19; da martedì a sabato 9-19
 
Sala esposizioni della Biblioteca Civica
 
 
Olimpia Biasi, trevigiana, si è formata a Venezia con i maestri dello Spazialismo, Bacci e Gaspari. Da sempre curiosa di sperimentare, ha attraversato linguaggi e tecniche diverse, rimanendo però fedele ad una poetica naturalistica espressionista e narrativa, al margine tra figurazione e metafisica astrazione. Dal 1972 espone in personali e collettive in Italia e all'estero (Sudamerica, Stati Uniti, Giappone, Cina, ex Yugoslavia, Francia, Svizzera, Ungheria…). E' presente in collezioni pubbliche e private. Ha partecipato alla 54° Biennale di Venezia, Arsenale. E alla 55° Biennale (manifestazione collaterale).
Cresciuta nella campagna trevigiana e in un paese fortemente legato alle sue antiche radici, si è da subito distinta come pittrice per vocazione e giardiniera per"e;induzione"e;. Nella sua terra a Lovadina di Spresiano ha trovato un anonimo e vecchio fabbricato affacciato su una terra spoglia e gli ha ridato vita con un paziente restauro, curato personalmente. La terra incolta è diventa un giardino, Qui ha coltivato le sue piante da cui sono scaturite storie romanzesche.

Le sue opere artistiche, mettono in connessione la poesia dell'illustrazione con il mondo naturale. Protagonisti di primo piano il gelso, i colori cangianti delle euforbie, il finocchio, le aquilegie, le digitali, foglie, pollini e insetti, ma anche la fantasia, la creatività e la passione per la natura.

Inoltre, a raccontare del suo carattere, delle sue doti artistiche e della curiosità che pervade la sua arte, il libro "e;LAGAPANTODILUCHINO e altre storie vegetali nel giardino di Olimpia"e;. L'opera letteraria ripercorre, attraverso la scrittura e le illustrazioni, la sua passione per il mondo naturale, scaturito dalla sua personale esperienza di vita.

Questo libro racconta le piante che abitano e animano il giardino, la storia di come sono arrivate, le difficoltà incontrate, gli aneddoti, il rapporto ora di amore, ora di odio che le lega all'artista. Quadri di vita quotidiana, disegni che testimoniano la bravura di Olimpia ed il suo amore per il giardino.