"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


01/10/2012 PORDENONELEGGE 19 - 23 SETTEMBRE




PORDENONE,
19-23 SETTEMBRE 2012



13^ EDIZIONE






PORDENONE – Sarà Niccolò Ammaniti, fresco autore della raccolta di racconti
"e;Il momento è delicato"e; (Einaudi), a siglare, mercoledì 19 settembre
(ore 18.30, Teatro Verdi) l'inaugurazione
di Pordenonelegge 2012 – Festa del Libro con gli Autori in programma fino a
domenica 23 settembre
, con 340
autori italiani e
internazionali per oltre 235

appuntamenti, in 5

giorni e in 45
location
del centro storico cittadino. Hanno scelto la 13^ Festa del Libro per
presentare al pubblico dei lettori, agli operatori e alla stampa le loro novità,
fra gli altri: Almudena Grandes

e Jonathan Coe
, Tzvetan
Todorov
e Luigi Zingales, Camilla Lackberg e Mohammed Achaari, Masolino D'Amico, Corrado Augias, Pino Roveredo, Michail Elizarov, Giovanna Zucca, Christian Raimo...



E
"e;debutta"e; a pordenonelegge 2012 anche la sorprendente novita' firmata Paco
Ignacio Taibo II: "e;Alamo. per la storia non fidatevi di Hollywood"e; (Marco
Tropea, dal 20 settembre)
:
in dialogo con Gianni Mina'

e con il direttore artistico del festival Gian Mario Villalta
, il grande scrittore messicano presenterà
per la prima volta in Italia (domenica 23 settembre, ore 20.30 Teatro Verdi) la
sua revisione di Fort Alamo, per rileggere l'icona dell'eroismo a stelle e
strisce.





pordenonelegge.it, a cura di sono Gian Mario Villalta (Direttore Artistico), Alberto Garlini e Valentina Gasparet, è un'iniziativa promossa dalla Camera di Commercio I. A. A.
di Pordenone
attraverso la
propria Azienda Speciale ConCentro
e
sostenuta da Regione Friuli Venezia Giulia
, Provincia di Pordenone, Comune di Pordenone, Fondazione CRUP,
Pordenone Fiere
, Banca
Popolare FriulAdria
e
Cinemazero.





Grande protagonista del festival sarà Ian McEwan, il celebrato autore di "e;Cani
neri"e;, "e;Espiazione"e;, "e;Bambini nel tempo"e; e molti altri romanzi-cult del nostro
tempo: è lui il vincitore del Premio FriulAdria La storia in un romanzo
, nato dalla collaborazione fra pordenonelegge.it e il festival èStoria di Gorizia, promosso da
Banca Popolare FriulAdria Crédit Agricole
.McEwan sarà a Pordenone sabato 22 settembre per ricevere il
riconoscimento e alle 18, subito dopo la premiazione, terrà un incontro col
pubblico del festival
(alle 17 è previsto l'incontro con le testate accreditate a
pordenonelegge
).
McEwan, uno dei più letti e amati scrittori europei, ha spesso incrociato il
suo percorso letterario con la Storia, creando affreschi
complessi e simbolici, dove
domina il senso del lutto insieme a un'acuminata riflessione sul tempo, sul suo
illusorio fluire, sugli ingorghi che si possono determinare fra passato,
presente e futuro. Nelle prossime settimane è attesa l'uscita in Italia (Einaudi)
del nuovo romanzo di McEwan, da poco pubblicato in Inghilterra, "Sweet
Tooth", ambientato nelle atmosfere della Guerra fredda anni Sessanta,
presentato i giorni scorsi al festival di Edinburgo. A pordenonelegge Ian McEwan
farà tappa co la moglie, Annalena McAfee
, giornalista e scrittrice: domenica 23 settembre
McAfee sarà intervistata da Concita De Gregorio
sui temi del suo primo romanzo,
"L'esclusiva", pubblicato in Italia da Einaudi.





 pordenonelegge
2012 offre un impareggiabile cartellone di protagonisti della scena letteraria
italiana e internazionale: fra gli atri, faranno tappa alla 13^ edizione del
festival anche Peter Cameron
,
Marc Augé, Aharon Appelfeld
,
Alain Finkielkraut, M.L. Stedman, Vladimir Bajac,
Dragan Velikic, Giacomo Rizzolatti, Claudio Magris, Domenico Starnone, Ginevra Bompiani, Milena Agus, Lorenza Ghinelli, Francesca Melandri, Gianrico Carofiglio, Giorgio Manacorda, Giorgio Vasta, Emanuele Trevi, Bruno Osimo, Edoardo Albinati, Giacomo Rizzolatti, Piergiorgio
Odifreddi, Pino Roveredo
, Walter
Siti
, Luigi Zingales,
Andrea Segrè,
Tullio
Avoledo
, Flavia Pecorari e Lorenza Stroppa, Carlo Ossola, Salvatore Silvano Nigro, Masolino d'Amico Remo Ceserani e Giuliana Benvenuti, Enrico Terrinoni e Giulio Giorello, 
Enrico Brizzi
, Mauro
Mazza
, Mauro Corona, Fabio Mini, Vittorino Andreoli, Pier Aldo Rovatti,
Peppe Dell'Acqua
. E ancora il
vincitore
della 50^
edizione del Premio Campiello, Carmine Abate
, sarà protagonista della serata inaugurale,
mercoledì 19 settembre, in un incontro in cui interverrà Salvatore Silvano
Nigro
.





Torna
al festival anche la Mappa dei Sentimenti
– per raccontare la Speranza, l'Odio,
l'Inquietudine, l'Invidia, la Gelosia, l'Amore, la Felicità e l'Amicizia -
quest'anno con le voci di otto grandi giallisti italiani: Gianni Biondillo,
Massimo Carlotto, Donato Carrisi, Maurizio De Giovanni, Giorgio Faletti,
Marcello Fois, Alessandro Perissinotto
e Francesco Recami.
Ancora una volta pordenonelegge.it si occuperà dei linguaggi contigui e
comunicanti a quello della letteratura
,
soffermandosi in particolare sulle parole in scena
. Anche qui molte "e;prime"e;, legate al teatro
e a un reading d'autore – quello di Filippo Timi
che per la prima volta porterà in scena il
poemetto di Carmelo Bene "e;Il mal de' fiori"e;, nel decennale della scomparsa del
grande attore – e quelle legate ai dialoghi fra l'attrice-regista Valeria
Golino
, che ha appena
finito di girare  un film tratto
dal romanzo "e;Vi perdono"e; di Mauro Covacich
, e lo stesso scrittore che ha ispirato il suo primo ciak,
quello fra il regista Giuseppe Piccioni
, in uscita imminente col film "e;Il rosso e il blu"e;, e lo
scrittore Marco Lodoli

che ha firmato il libro da cui è tratto il nuovo lungometraggio. E tornano a
grande richiesta tre grandi amici del festival, Dario Vergassola
, Natalino Balasso e Massimo Cirri. Ci saranno anche Milo Manara e David Riondino, Michele Mari, Filippo Timi, il grande pianista Enrico Pieranunzi, Giobbe Covatta in una conferenza spettacolo sul "e;futuro"e;,
e Franca Valeri
e Nada in un imperdibile incontro coordinato da
Gloria De Antoni, dal titolo "e;Signore, chi è di scena!"e;.





Pordenone
capitale della scrittura narrativa
:
prosegue quest'anno Roland. Scritture emergenti con
due sessioni di lavoro per scrittori/editori/lettori a confronto nella citta' dove,
da oltre dieci anni, è fiorita una nouvelle vague di importanti firme
dell'editoria nazionale, come Mauro Covacich, Mauro Corona, Tullio Avoledo, Gian
Mario Villalta, Alberto Garlini, Federica Manzon, Massimiliano Santarossa, Simone
Marcuzzi
I curatori di Roland - lo scrittore Giorgio
Vasta
e l'editor Marco
Peano
- hanno selezionato
sei autori inediti presi dai migliori bacini di scrittura italiani, fra cui pordenonescrive
. In due mattinate questi autori inediti
discuteranno dei loro lavori con sei addetti ai lavori: gli editor Giulio
Mozzi
, Jacopo De
Michelis, Michele Rossi
e Chiara
Valerio
, l'agente Piergiorgio
Nicolazzini
e il critico Andrea
Cortellessa
. A
pordenonelegge si rinnoverà dunque un momento che è al contempo fertile (lo
scouting) e critico (la discussione sulla scrittura e sull'editoria), e che
consolida l'immagine di Pordenone come città ricca di scrittori, con una
vocazione alla ricerca di nuovi talenti. Collegato al progetto è l'incontro che
vedrà dialogare due esordienti: Simone Zanin
, ex allievo di pordenonescrive, e Eleonora Caruso, scoperta proprio nella prima edizione di Roland lo scorso anno a Pordenone.





Nuovi
media e nuove tecnologie:
al
festival Luca Sofri
, Alessandro
Marzo Magno
e Francesco
Anzelmo
raccontano l'alba
dell'e-book, spigolando
fra
analogie e differenze tra la "e;rivoluzione"e; stampa di Gutenberg e l'avvento
dell'e-book nell'era della rete. Mentre Robin Dunbar
– teorico del celebre numero di amici su fb
– dialogherà di social network con Stefano Moriggi
, per rispondere alla domanda "e;di quanti
amici abbiamo bisogno?"e;, in un'epoca in cui i social network sembrano aver
infranto le costrizioni della geografia che limitavano le dinamiche sociali.





A
pordenonelegge 2012 la letteratura si declinerà a 360 gradi fra attualità,
economia, poesia, scienza, spettacolo e sport:
l'attualità della crisi
economica mondiale sarà riletta dal grande economista Luigi Zingales
, in prima al festival con il
suo "e;Manifesto capitalista – una rivoluzione liberale contro un'economia
corrotta"e;. Economia da declinare in una nuova idea di società sostenibile:
l'agroeconomista Andrea Segre'
sfoglierà i "e;Colori dell'economia"e; per trovare risposte alla crisi
del debito. Il lessico dell'economia sarà dipanato da Fiorella Kostoris
Padoa Schioppa

mentre la studiosa inglese Diane Coyle
illustrerà "e;L'economia dell'abbastanza"e; come terza
via fra crisi e decrescita, e il meteorologo Luca Mercalli
spiegherà come sopravvivere nel
mondo che perde le sue risorse, partendo dall'acqua e dall'energia. Di un'Italia
"e;Green"e; parlerà Ermete Realacci
, in dialogo con il Vice Presidente di Confindustria Ivan Lo
Bello
. L'economia
"e;giusta"e; nel dialogo degli studiosi Emanuele Campiglio
e Luigi Leonardo Becchetti, uno sguardo sulle nuove
professioni dell'era digitale arriverà con la sociologa Ivana Pais
e il fondatore di nova24 Luca
De Biase
, e la
regola benedettina "e;Ora et labora"e; fungerà da ispirazione per il nostro tempo
nel dialogo che impegnerà gli esperti Andrea Granelli
, Alessandro Garofalo e Padre Marco Mizza.





Due
giovani e profondi conoscitori della rete internet e dei suo strumenti di
comunicazione, Ivan Franceschini

e Consuelo Cannas
, ci
fanno conoscere la Cina contemporanea, osservata da dentro e vista dal web. Federico
Varese
racconterà le
evoluzioni delle mafie nell'epoca globale, Fabio Mini
analizzerà la guerra, come inganno sottile,
nascosto, degli effetti delle guerre, e delle crisi parlerà Suor
Eugenia Bonetti, da anni impegnata nella lotta contro la
tratta di donne dall'Africa verso il mercato del sesso europeo. Nicola
Gasbarro
intervisterà Pierluigi
Di Piazza
sulla possibilità
di una Chiesa al servizio dell'umanità, e Vittorino Andreoli
ci racconterà per come siamo diventati,
senza più sogni, sradicati dalle nostre origini, incapaci di amare, di
insegnare ai nostri figli e di imparare dai nostri padri. Il desiderio
inappagato di figli sarà il fulcro dell'intervento di Carlo Flamigni
, che tratterà una sintesi delle attuali
conoscenze in materia di fecondazione assistita, argomento di stringente
attualità. Il rapporto dell'uomo con la morte e la malattia come paradossale
motivo di speranza e di crescita sarà al centro del dialogo tra Umberto Curi
e Concita De Gregorio. Di carattere storico l'incontro con Gennaro
Sangiuliano
, che traccerà
un ritratto del rivoluzionario Lenin visto durante un soggiorno a Capri alla
corte di Gorkij. E il direttore di RaiUno, Mauro Mazza
, racconterà episodi significativi ma poco
noti della Seconda Guerra Mondiale, in dialogo con Mirella Serri
. Mentre Roberto Papetti e Omar Monestier dialogheranno sulla tradizione e sul presente
delle pagine "provinciali" dei quotidiani. Un grande
dell'architettura contemporanea Juhani Pallasmaa
, porterà a pordenonelegge la sua lunga
esperienza
alla ricerca
di una architettura "e;spessa"e; che parli all'io profondo, lontana da quella
effimera e retinica, in grado solo di reclamare l'attenzione degli occhi. Altri
sguardi e confronti sull'architettura e le intersezioni tra arte e scrittura
vedranno protagonisti, in incontri diversi, Dominique Aris
, Tomaso Montanari e Concetto Pozzati. Mentre uno dei grandi protagonisti della
cultura italiana, Philippe Daverio
,
porterà a pordenonelegge il suo prezioso gusto artistico e la sua capacità
comunicativa per guidarci in un personalissimo museo immaginato.





Le storie di sport sono storie di uomini e donne, storie di
trionfi e di sconfitte, di coraggio e di fatica, che esaltano il confronto
dell'individuo con i propri limiti e le proprie fragilità, ma allo stesso tempo
sono capaci di mettere in luce il valore educativo dell'attività sportiva. Si
inizierà con un dialogo fra Gigi Garanzini
e Massimo Giacomini su una delle leggende del calcio italiano, Nereo Rocco. Storie
di sport, storie di donne
sarà
il tema dell'incontro con  Giovanni
Malagò
, ospite d'eccezione
Deborah Compagnoni
. Gli
uomini "e;ultra"e;, le ultramaratone e la corsa attraverso i secoli, verranno
raccontati da Giorgio Calcaterra, Ivan Cudin, Leonardo
Soresi
, Fabio Marri e Daniele Menarini.
E infine la partecipazione del campione olimpico di Londra 2012, il pordenonese
Daniele Molmenti
, nel racconto dei momenti
più esaltanti e delle sfide più difficili, di chi ha trasformato il fiume in
una esemplare metafora della vita.





Ancora
una volta la scienza sarà protagonista di pordenonelegge
, con una serie di incontri che potranno
interessare semplici curiosi e cultori della materia. A partire da Giacomo
Rizzolatti
, scienziato
italiano scopritore dei neuroni specchio, che ci permettono la comprensione di
azioni, intenzioni ed emozioni altrui, e stanno rivoluzionando il modo di
pensare l'uomo, l'apprendimento e il linguaggio. Rizzolatti verrà introdotto da
Matteo Rizzato
, autore a
sua volta di un saggio divulgativo sui neuroni specchio. Alberto Oliverio
ci permetterà di conoscere i recenti
risultati delle neuroscienze: sentieri che ci consentono di esplorare i paesaggi
di una foresta che era a lungo rimasta immersa nell'oscurità, quella del nostro
cervello. E Giacomo Stella

ci spiegherà come leggere la dislessia oggi. Sveva Avveduto
e Nico Pitrelli si interrogheranno su come rete, media e social
network cambiano la percezione della scienza nella società e nel modo di
comunicarla. Mentre Piergiorgio Odifreddi
ricostruirà la storia della geometria ripercorrendo il cammino
stesso della civiltà umana, individuando le tracce lasciate dalla matematica
nelle opere d'arte di tutte le epoche e di tutti i popoli.

Novità
di questa edizione sarà inoltre l'avvio di un percorso di conoscenza con la
letteratura della Serbia – realizzato in collaborazione con la Regione FVG e
l'Ambasciata della Repubblica di Serbia : due dei suoi migliori scrittori, Vladimir
Bajac
e Dragan Velikic ci porteranno nel cuore stesso della
Mitteleuropa, mentre Maria Rita Leto
, studiosa e traduttrice, illustrerà il legame della
letteratura serba con la più ampia tradizione europea.



Più di sempre la poesia sarà un festival nel festival. Filo portante sarà una vera maratona di poesia lunga cinque
serate: ogni sera si avvicenderanno alla lettura ben dodici poeti, e saranno
complessivamente 60 gli autori friulani, italiani e internazionali coinvolti
nell'iniziativa, in un alternarsi di voci e di lingue alla Loggia del
Municipio. Un prezioso ‘Giardino di Babele'. Le serate, coordinate da Roberto
Cescon e Piero Simon Ostan, avranno come protagonisti, fra gli altri, Pierluigi
Cappello, Giovanni Catelli, Antonio Prete, Mary B. Tolusso, Alberto Pellegatta,
Silvia Caratti, Franco Buffoni, Massimo Gezzi, Giovanna Rosadini, Maria Grazia
Calandrone, Isabella Leardini, Giovanna Frene, Rossella Tempesta, Franca
Mancinelli, Cristina Alziati, Claudio Damiani, Maurizio Cucchi, Milo De Angelis,
Francesca Merloni, Mario Santagostini, Francesco Scarabicchi, Christian Sinicco.
Fra
gli appuntamenti di rilievo
internazionale, spiccano Charles Simić
,
George Elliott Clarke, Moncef Ghachem, William Wall. Da segnalare il dialogo sulla
‘comics poetry' fra versi e disegni, con l'artista e musicista Davide
Toffolo
, e con
i poeti Claudio Calia
e Lello Voce, e il semiologo Daniele Barbieri. E gli incontri con i poeti Mary
B. Tolusso
, Alberto
Pellegatta
e Silvia
Caratti
sulle
differenze generazionali in poesia, con Franco Buffoni
per ripercorrere i suoi
trentasette anni di lavoro in versi, con alcuni fra i migliori poeti sloveni,
Aleš Šteger
, Miroslav
Košuta
e Michele
Obit
, con i
poeti-narratori Maurizio Cucchi
e Milo De Angelis.



Spazio
ai giovani autori con il Fight Reading
: alla Loggia del Municipio sarà allestito il "ring"
letterario sul quale saliranno Piersandro
Pallavicini,
Paolo di Paolo
, Federica
Sgaggio
provocati dalla
presenza degli irredimibili Papu
.
E poi il Fight Writing
:
quattro scrittori, un ring e il tempo che scorre Silvia dai Pra'
, Sacha Naspini, Alessio Torino, Francesco Targhetta si sfideranno in un reality writing
mostrandosi live mentre scrivono un racconto ad hoc.





Anche
quest'anno sono numerosi i sostenitori di pordenonelegge.it
che affiancheranno l'organizzazione
collaborando alla realizzazione di progetti specifici (Partner),
all'organizzazione di eventi dedicati (Sponsor evento) o come fornitori di
servizi (Sponsor tecnici). L'edizione 2012 si avvarrà di importanti Partner:
oltre all'Assessorato alla Cultura, Sport
e alle Relazioni Internazionali e Comunitarie della Regione Friuli Venezia Giulia, si affiancano al festival ITAS
Assicurazioni
, ERSA l'Agenzia regionale per lo sviluppo rurale, Onda Communication, ATAP, Banca di Credito Cooperativo pordenonese, Unione Industriali Pordenone, Confcommercio Imprese per
l'Italia-Ascom Pordenone
e
Unione Provinciale Cooperative Friulane
, che
hanno rinnovato la loro collaborazione anche per quest'anno. Sosterranno eventi
dedicati: Acteco
, Casa
d'Europa
,
Confartigianato Imprese Pordenone
,
Fantuz Arredamenti
, Farmacia
Badanai Scalzotto
, Friulovest
Banca
, Futura, Gea Multiutility, Interporto Centro Commerciale
all'Ingrosso
, Ordine
degli Architetti PPC di Pordenone
,
Savio
, Sim2. Un ringraziamento è dovuto, fin dalla
chiusura della passata edizione, ai professionisti della comunicazione che
hanno seguito con attenzione la manifestazione, e un grazie particolare va a "e;Il
Gazzettino
"e; e a "e;Il
Messaggero Veneto
"e;, che
hanno condiviso alcuni significativi progetti nel 2011 e che hanno rinnovato il
loro interesse anche per il 2012.



 



Dedicato
a Sara Moranduzzo
.



pordenonelegge dedica l'edizione 2012 all'amica Sara
Moranduzzo, che fin dal 2003 ha fatto parte dell'organizzazione del Festival. I
libri erano nel suo cuore, così come questo territorio che tanto amava e che in
modo diverso ha sempre voluto promuovere, raccontare, difendere. Per ricordarla
anche in futuro pordenonelegge, Camera di Commercio e ConCentro hanno dedicato
a lei il concorso "e;Il mio libro del cuore"e;
. Nato in sordina e proprio quest'anno grazie al feeling che
lega pordenonelegge a Pordenone with love (il brand ed il sito del turismo della
provincia di Pordenone), il concorso vuole far conoscere il territorio
pordenonese, mettendo in palio 3 weekend a Pordenone proprio nei giorni del
Festival. E in occasione della Premiazione dei
vincitori del concorso "e;Il mio libro del cuore"e;, il Salone
Internazionale del Libro di Torino e pordenonelegge concretizzano una promessa
fatta a Torino nel maggio scorso: il capoluogo piemontese presenterà a
Pordenone la sua vocazione alla cultura e al gusto, in un incontro tra le
Camere di Commercio e i vertici delle due organizzazioni. Questo "e;luogo del
cuore"e;, è anche la città di Massimo Gramellini
(che sarà in collegamento), l'autore più votato nel
concorso Il mio libro del cuore
.







NOVITÀ DELLA XIII EDIZIONE DI PORDENONELEGGE





Progetto
Europeo:
grazie alla collaborazione
da tempo in atto con il Festival di Vilenica (Slovenia), pordenonelegge è
entrata a far parte del progetto europeo "e;Crossroad of European Literature"e;.
Del parternariato fa parte anche il Festival di Galway (Irlanda). L'attività
inizia già con l'edizione 2012 e comprenderà anche il festival 2013. Oltre a
eventi da organizzarsi a Pordenone, sono previsti momenti di confronto sia in
Slovenia che in Irlanda in occasione dei rispettivi festival.





Collaborazioni
2012:
Tante anche
quest'anno le collaborazioni consolidate da pordenonelegge: si rinnova quella
con il Premio Campiello e con il festival goriziano èStoria. Tra le nuove
sinergie,  vanno segnalate quelle con il Salone Internazionale del Libro
di Torino e la Camera di Commercio di Torino, con la manifestazione udinese
Vicino Lontano, con il Premio giornalistico
internazionale Marco Luchetta, con Le Voci dell'inchiesta e con Mittelfest
.
Tutte saranno co-organizzatrici di un incontro nell'edizione 2012 del festival
pordenonese dopo le presenza a Torino, Udine e Gorizia.





Aperitivi con l'autore, Ersa e
Tipicamente friulano
:
Ancora più ricco il percorso "e;Dentro la città con gli autori"e; a pordenonelegge
2012. Saranno ben quindici infatti gli appuntamenti che pordenonelegge
ambienterà nei bar, nei ristoranti e nelle osterie del cuore storico della
città, sotto il sigillo di "e;Tipicamente Friulano
"e;. Un modo nuovo di scoprire un territorio e
i suoi prodotti agroalimentari, che verranno proposti da ERSA, l'Agenzia
regionale per lo sviluppo rurale

attraverso speciali degustazioni, organizzate al termine degli eventi, nel
segno del connubio tra il buon cibo e la cultura di qualità.





www.pordenonelegge.it:
da fine maggio, la Festa
del Libro con gli autori, ha un nuovo sito. Grazie ad Aleapro snc di Maniago, sponsor
tecnico per la realizzazione e gestione del portale internet, la manifestazione
si presenta con una veste tecnologica più funzionale e fruibile. Tra le novità
più importanti la sezione Multimedia che, oltre a contenere tutte le immagini
del Festival, proporrà una selezione di documenti (video e audio) sugli
incontri realizzati a Pordenone nelle diverse edizioni. L'utente può creare "e;Il
mio programma"e; selezionando gli eventi di interesse e salvandosi sul proprio pc
la propria agenda personalizzata con gli appuntamenti che intende seguire.





APP
pordenonelegge.it:

disponibile da quest'anno anche un'App dedicata alla manifestazione. Dotata di
un'interfaccia semplice e intuitiva, l'App consentirà di avere sempre con sé
l'intero programma della manifestazione, scoprire i luoghi dove si svolgono gli
incontri, conoscere le biografie degli autori, essere sempre informati su
eventuali cambiamenti di programma e, soprattutto, creare il proprio programma
personalizzato, salvando tra i preferiti gli eventi di pordenonelegge che
maggiormente interessano.





Biglietti
GUEST:
destinati ai
rappresentanti degli enti promotori ed agli sponsor, questi biglietti
consentono l'accesso preferenziale agli eventi, superando l'eventuale coda. Con
l'obiettivo di monitorare e conseguentemente garantire un reale numero di posti
riservati per ogni evento a tali categorie, con l'edizione 2012 sarà necessario
comunicare anticipatamente la propria presenza. Sarà sufficiente telefonare
alla segreteria organizzativa comunicando il nome dell'ente/azienda dalla quale
si è ricevuto il pass. Tutti dovranno presentarsi entro 20 minuti dall'inizio
dell'incontro. Coloro che non telefoneranno e si presenteranno direttamente
all'evento o arriveranno dopo i 20 minuti, non verranno fatti entrare. Per case
editrici e stampa, verrà adottato analogo sistema.



Per
ogni luogo verrà stabilita una percentuale di biglietti "e;GUEST"e; oltre la quale
non sarà possibile garantire la prenotazione.





Incontri
al Teatro Verdi:
per venire
incontro alle molte segnalazioni degli scorsi anni, pordenonelegge introduce
con il 2012 una novità. Lo fa nell'unica sede attrezzata per garantire
l'emissione di ticket con assegnazione di posto, il Teatro Verdi. Saranno
distribuiti i biglietti numerati con posto assegnato e sarà d'obbligo
presentarsi in Teatro 30 minuti prima dell'inizio dello stesso.





Merchandising: partirà quest'anno una sperimentazione
anche per quanto riguarda la vendita di gadget legati alla manifestazione. Le
molte richieste degli anni scorsi, infatti, hanno spinto l'organizzazione alla
realizzazione di alcuni oggetti dedicati a pordenonelegge. La gadgettistica
verrà messa in vendita nelle cinque giornate del Festival e successivamente
promossa nel sito.





Collaborazione con Turismo FVG: l'Agenzia TurismoFVG mette a disposizione
il suo infopoint in p.zza XX settembre, che in occasione del festival sarà
aperto ogni giorno con orario continuato (dalle 9.00 alle 20.00) e inoltre un
ulteriore punto informativo in centro città (p.tta Cavour) che fornirà
mappe, opuscoli e informazioni sul Festival e su altri eventi. Per i
visitatori 2.0, invece, sarà possibile provare la social machine
: la personale identità Facebook verrà
proiettata su un piccolo dispositivo che sarà riconosciuto dai totem collocati
nelle vie e nelle piazze cittadine permettendo ad ognuno di condividere
immediatamente con i propri amici l'esperienza a pordenonelegge.





IL PROGRAMMA COMPLETO SU www.pordenonelegge.it







 ORGANIZZAZIONE



pordenonelegge.it



Segreteria Organizzativa ConCentro



C.so Vittorio
Emanuele II, 56



33170
Pordenone



Tel.
0434.381600   



info@pordenonelegge.it       



www.pordenonelegge.it 



 



CURATORI



GIAN MARIO VILLALTA (Direttore artistico)



ALBERTO GARLINI



VALENTINA GASPARET



 



COLLABORATORI



ELISABETTA PIERETTO



LAURA PAGLIARA



 



COORDINAMENTO
GENERALE



Responsabile
area marketing territoriale: MICHELA ZIN



Segreteria: DEBORA
DAL BO, ILENIA PASUT, ELENA PINNA, FRANCESCA QUERIN



Collaborano:
SARA MICHELUZ, PAOLA SCHIFFO



Partnership
e sponsor: GIAN MARIO VILLALTA, MICHELA ZIN, ELENA PINNA



Immagine
coordinata:  STUDIO DM+B & ASSOCIATI Pordenone



Ufficio
Stampa: VOLPE & SAIN Trieste



Web: ALEAPRO
snc - Maniago



 



PROMOTORI



CAMERA
DI COMMERCIO INDUSTRIA ARTIGIANATO AGRICOLTURA DI PORDENONE



REGIONE
AUTONOMA FRIULI VENEZIA GIULIA



PROVINCIA
DI PORDENONE



COMUNE
DI PORDENONE



FONDAZIONE
CRUP



PORDENONE
FIERE



BANCA
POPOLARE FRIULADRIA CRÈDIT AGRICOLE



CINEMAZERO



 



COMITATO PROMOTORE

GIOVANNI PAVAN, Presidente CCIAA Pordenone



SILVANO
PASCOLO,
Presidente
ConCentro



ELIO
DE ANNA
,
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia



ALESSANDRO
CIRIANI
,
Provincia di Pordenone



CLAUDIO
CATTARUZZA
,
Comune di Pordenone



LUCIANO
PADOVESE
,
Fondazione CRUP



ALVARO
CARDIN