"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust

ELUARD, Paul. Poesie. Venezia,
5164    letteratura    

ELUARD, Paul. Poesie. Venezia, Edizioni del Cavallino, collezione 'Letteratura' stranieri, 1945.

Cm. 24,5; legatura edit.; copertina illustrata con un disegno di Picasso; pagine 155, (11) più alcune tavole con “Cinque ritratti ed un autografo di Eluard”, stampate in nero e fuori testo. Raccolta di poesie tratte da Livre ouvert (1940) nella traduzione di Gennaro Masullo; Poésie et verité (1942) nella traduzione di Masullo e Leone Traverso; Comme deux gouttes d'eau (1933) e Les yeux fertiles (1936) nella traduzione di Aldo Camerino. La Prefazione è tratta da Poésie involontaire et poésie intentionelle. “I veri poeti non hanno mai creduto di avere il monopolio della poesia... La poesia involontaria, per quanto facile, approssimativa e rozza possa apparire, è fatta di relazioni tra la vita e il mondo, tra il sogno e l'amore, l'amore e la necessità. Suscitatrice delle nostre emozioni, dà essa al nostro sangue la leggerezza del fuoco.” (pag. 9). Edizione numerata in duemila esemplari su carta Verona stampata a cura di Carlo Cardazzo, copia n. 1151. Vedi, G. Bianchi, Un Cavallino come logo, Venezia 2006, p. 175.
120,00 €