"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


05/12/2009 Poetare Progettare. Composizione di Zanzotto, tavole di Pomodoro

La CASABIANCA
dal 1978 museo della grafica d'arte

MUSEO CASABIANCA - Largo Morandi, 1- 36034 MALO - Italia
Tel. 0445.602474 – fax 0445.584721- info@museocasabianca.com - www.museocasabianca.com
Gestione: Associazione Culturale “Laboratorio per l’arte contemporanea Città di Malo”- Curatore: Giobatta Meneguzzo - Tel. 0445.602109
Aderente alla Rete Museale Alto Vicentino - Patrocinio e sostegno del Comune di Malo

La Casabianca, all'interno del suo ruolo di contenitore
della Grafica d'Arte del Contemporaneo e nello spirito
di cogliere nel quotidiano alcune contaminazioni (o
libere correlazioni) fra Arti Visive e Letteratura,

presenta:
➤ POETARE - PROGETTARE
una composizione di Andrea Zanzotto
dodici tavole di Giò Pomodoro

➤ CONGLOMERATI
l'ultimo saggio poetico di Zanzotto nella collana
Specchio di Mondadori.


DOMENICA 6 DICEMBRE 2009 ALLE ORE 16.00
nel salone del piano nobile della Casabianca intervengono:

- per la mostra: Giancarlo Pauletto
- per il saggio poetico: Fernando Bandini
- introduce: GioBatta Meneguzzo



- La mostra, promossa dalla Biblioteca del Comune di Pordenone, è accompagnata da una
pubblicazione-catalogo nella collana Segni e Disegni diretta da Ofelia Tassan Caser con
testo di Giancarlo Pauletto e la conversazione di Manuela Brunetta.
- Con il testo poetico Sovraesistenze di Andrea Zanzotto sono esposte dodici grafiche di
Giò Pomodoro ed alcuni ritratti del poeta di Pieve di Soligo.
- L'allestimento nello spazio polivalente degli ex-granai è di Giobatta Meneguzzo.
- La mostra resta aperta fino al 10 gennaio 2010 negli orari di apertura del Museo.

… se la progettualità di Pomodoro può indicare la rete zanzottiana, anche la problematicità, il dubbio, il tentativo, lo sforzo, la stessa virata autoironica così spesso presente nei testi poetici può venir simboleggiata, sotto la precisa costruttività delle tavole, da quellla sorta di fondo grigio informel su cui comunque insiste la costruzione geometrica, la quale allora, come una sorta di Münchhausen, pare appoggiarsi su un vuoto dal quale deve tirarsi su da sola. Ci rendiamo ben conto che questi tentativi di interpretazione possono largamente fallire, ma saranno utili almeno per intavolare confronti, indicare - magari per contrapposizione - altre possibilità.
(Dall'introduzione di Giancarlo Pauletto nella pubblicazione- catalogo edito dalla Biblioteca Civica di Pordenone)

A chiusura aperitivo nel cucinotto

Apertura: domenica e festivi 10:00 - 12:30 15:00 - 18:30; gli altri giorni su appuntamento - sabato chiuso.