"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust


16/12/2009 Raccontarsi al Femminile. Laboratorio Teatro Miela a Trieste

LIBERTA' DELLE DONNE
RACCONTARSI AL FEMMINILE
Teatro Miela, mercoledì 9 e giovedì 10 dicembre

Un laboratorio con presentazioni di libri e riviste, reading poetici e proiezioni cinematografiche, a cura del gruppo SIL (Società Italiana delle Letterate, sezione di Trieste)


Nell'ambito di S/paesati, programma di eventi, riflessioni e spettacoli sulle migrazioni, organizzato dall'omonima associazione, da Bonawentura-Teatro Miela e da altri soggetti istituzionali, il 9 e il 10 dicembre il gruppo SIL (Società Italiana delle Letterate) di Trieste organizza un laboratorio-seminario sul tema Protagoniste femminili nella contemporaneità artistica (letteratura, teatro, cinema). All'interno del seminario, che attraverso svariati interventi cercherà di analizzare sotto i diversi punti di vista il vastissimo tema dell'arte al femminile, sono previsti momenti dedicati a presentazioni di libri, recital poetici, riviste letterarie e proiezioni cinematografiche. Particolare attenzione sarà dedicata alle donne capaci di vivere e narrare luoghi diversi, superando i confini linguistici, identitari, culturali. Tra gli appuntamenti da non perdere al teatro Miela il 9 dicembre alle 18.00 la presentazione di Genealogie d'Europa, la pubblicazione degli atti del convegno tenutosi a Trieste nel 2008, a cura di Cristina Benussi e Anna Zoppellari del Dipartimento di Letterature straniere, Comparatistica e Studi Culturali dell'Università di Trieste. Alle 19.30 seguirà l'incontro poetico con la poetessa Natalia Molebatsi, una delle esponenti più importanti della nuova poesia africana, mentre il 10 dicembre alle 15.30 verrà presentata l'Agenda SIL 2010 sul tema Le donne e il lavoro, con Bia Sarasini (giornalista e presidente SIL), alle 16.30 sarà la volta della rivista Leggendaria, che nel suo ultimo numero ha trattato il tema I talenti delle donne. A presentarla sarà Anna Maria Crispino, giornalista e direttrice di Leggendaria. Seguirà alle 17.30 la presentazione di Sepegrepetipi. La lingua dell'origine tra parola e afasia, a cura di Marina Giovannelli (edizioni KappaVu, Udine 2009). Discuteranno del libro M. Giovannelli, la psicologa e psicoterapeuta H. Brunner e l'editrice A.Kersevan. In chiusura, alle 21.00, è in programma la proiezione del film Viola di mare, che ha appena vinto il I° premio al festival Internazionale N.I.C.E.: San Francisco, Seattle e New York. Seguirà l'incontro con la regista, Donatella Maiorca, la sceneggiatrice e autrice del soggetto Pina Mandolfo e l'attrice Giselda Volodi.

L'11 dicembre, infine, si inaugurerà ufficialmente la Casa Internazionale delle Donne di Trieste, in via Pisoni 3, di cui la SIL è socia fondatrice con altre associazioni di donne. Promossa dalla Provincia di Trieste, la Casa Internazionale delle Donne è luogo di cultura, ricerca, servizi, benessere, accoglienza, lavoro, politica, trasformazione, impresa: un luogo delle donne per le donne, senza distinzione di età e provenienza sociale ed etnica. Ma la Casa vuole anche essere un riferimento per le istituzioni e uno stimolo all'azione politica e programmatica, oltre che un punto nodale della rete tra associazioni e movimenti di donne.