"Quando si lavora per piacere agli altri si può non raggiungere lo scopo ma le cose che si compiono per far piacere a noi stessi hanno sempre la probabilità di interessare qualcuno."
Marcel Proust



EPIFANIE 2013

Tito Maniacco. Il libro delle ore e altre pagine
Sei opere originali e due libri d'Artista

a cura di Marina Giovannelli
presentazione di Paolo Toffolutti
letture di Andrea Zuccolo.

manoscritti figurati, appunti di poesia, storie e dipinti al caffè,
versi sparsi ai margini delle carte, impronte di vita e gocce di colla,
pagine ondulate con delicate fragilità sonore ed un cordone rosso

dal 6 gennaio 2013 in libreria

"Vi è nelle cose un senso più profondo/ che sfugge, come nelle conchiglie il mare./ Arrendersi, ora, è morire/ della morte che questo secolo ci può dare,/ come il diritto al benessere, alla macchina,/ agli strumenti del demonio,/ i feticci alienanti della merce,/ dove gli idoli di plastica/ dominano l'uomo di carne./ Ma non deve e non può perdersi/ LA PAROLA./ Essa è il segno significante dell'esistere/ nella preistoria, dai favolosi regni/ della spinosa necessità agli alti,/ umani e solari regni della libertà."
Tito Maniacco, Una sorta di ira, 1966, pagina 30.